Bio

Luca Gemma, cantante, autore e musicista. Vive a Milano.
Ha iniziato negli anni 90 cantando e suonando nei Rossomaltese, una band folk-rock fondata con Pacifico e molto conosciuta nel circuito indipendente. Due album (Santantonio e Mosche Libere) e oltre 350 concerti all’attivo in Italia e Francia, comprese le aperture dei tour di Caetano Veloso, Tito Puente e Billy Bragg. Fino al 1998.
Come autore Luca ha scritto diversi brani per cantanti italiani quali Fiorella Mannoia, Malika Ayane, Patrizia Laquidara, Bobo Rondelli, Paola Donzella e canzoni per radio (Radio3-Canzoni in batteria vol I e vol II del 2009), tv ( Edmondo Berselli su Rai2 e Fabio Volo su La 7 e Mtv), cinema (Roberta Torre) e teatro.
Ha collaborato a lungo con Steve Piccolo, fondatore della band newyorkese dei Lounge Lizards, e con il dj giapponese Gak Sato ad un progetto live, Expedition, sfociato in un disco omonimo del 2004, tra canzone e musica concreta. Nel 2006 ha partecipato a Felici e Cantanti, un album di canzoni ispirate alle fiabe per bambini per Fabbri Editori/Istituto Barlumen insieme a Ludovico Einaudi, Frankie Hi Nrg, Mauro Pagani, Patrizia Laquidara, Georgeanne Kalweit e altri.
Come cantante solista Luca nel 2012 ha pubblicato Supernaturale, il suo quarto album che, come i suoi tre precedenti Saluti da Venus del 2004, Tecniche di Illuminazione del 2007 e Folkadelic del 2010, mischia canzone d’autore, rock, pop, folk e soul con grande apprezzamento di critica e di pubblico. Ha suonato in giro per l’Italia, aprendo anche i tour di Blonde Redhead, Archive, Paolo Nutini e Donavon Frankenreiter, e nei festival a Manchester e Lussemburgo.
Nel 2013 Luca ha suonato a lungo in Francia tra club, festival del cinema, radio (RadioFrance) e tv e ha collaborato ad uno spettacolo di teatro canzone ideato dallo scrittore Aldo Nove per il Teatro i a Milano. Nel febbraio 2015 è in uscita Blue Songs (AdesivaDiscografica/Self), prodotto da Paolo Iafelice (De Andrè, Pfm, Daniele Silvestri, Cesare Malfatti) e Luca. E’ un album in inglese, intenso e rarefatto che si avvale del suono dei fiati di Roberto Romano (già nei Rossomaltese, poi con Stewart Copeland e Baustelle tra gli altri) . Il disco verrà presentato dal vivo a partire da marzo 2015 con un’anteprima a RadioFrance, per poi proseguire in Italia e negli altri paesi in cui il disco verrà pubblicato.